ADRIANA GRASSELLI

FORMAZIONE

Nata a Reggio Emilia, studia danza classica, jazz e contemporanea . Laureata in Lettere Moderne, dopo sedici anni di insegnamento nelle scuole superiori, decide di dedicarsi unicamente al flamenco, che studia dal 1987. Dopo i primi studi con William Saville e con Nadia Candelori, i suoi maestri sono: Inmaculada Pérez, Juan Ortega, Juana Calá, Brigitta Luisa Merki, Elena Vicini, María Magdalena, Pepa Mercé, Ciro, Timo, Carmela Greco, Gabriela Macías, La Fali, Belén Maya, El Mistela, Maribel Espino, Eva Moreno, Corrado Ponchiroli, Lidia Peña e Antonia Moya, Inmaculada Ortega, Rocio Coral.  I suoi principali riferimenti, sia a livello tecnico che pedagogico, sono i maestri: Javier Barón , Charo Espino, Angel Muñoz, Miguel Ángel, María José León, Inmaculada Aguilar, Matilde Coral , Concha Jareño. Si aggiorna regolarmente in Spagna, in modo particolare a Jerez de la Frontera, dove ha collezionato diversi diplomi, rilasciati dai docenti del Festival di Jerez, a Siviglia e a Madrid . La sua specialità è la tecnica di “bata de cola”.

LA PENA ANDALUZA

Nel 1995 è cofondatrice e parte attiva come danzatrice, insegnante, coreografa e organizzatrice del Circolo Culturale La Peña Andaluza del Trentino, con il quale si esibisce in rassegne di danza, manifestazioni e festival. Con l’associazione organizza regolarmente workshop in Italia con i più grandi maestri del flamenco spagnoli. Fra i seminari non si può non citare lo Stage Estivo a Pomarolo (TN), che nell’estate 2010 ha raggiunto la 16°edizione. Viene chiamata inoltre a tenere degli stage personalmente: fra questi a Macerata, a Milano,  nella meravigliosa Ile de la Réunion (Francia).

SPETTACOLI REALIZZATI

_nel 1998 realizza una versione flamenca de “La casa di Bernarda Alba” di Federico García Lorca, di cui è regista e coreografa, in collaborazione con il professor Pietro Taravacci dell’Università di Trento

_nel 2003 con l’Opera Universitaria di Trento, con la quale ha collaborato per  anni, ha organizzato la prima Misa Flamenca mai presentata in Italia, successo ripetuto sia l’anno seguente, sia per il Comune di Rovereto nel 2007 e nel 2008

_nel 2006 “Sei personaggi in cerca di Lorca”

_ nel 2007 “Surrealismo Flamenco “ di cui cura l’ideazione, la regia e la coreografia

_nel 2008 “ Caleidoscopio Flamenco”

_ nel 2009 “Giocando a Carmen”

_ nel 2010“Delirio”

_ nel 2011 “Damareamare”

_ nel 2012 “Flamenco Azzurro

_ nel 2013 “Tierra”  per la Notte Verde del Comune di Rovereto e “Colores Flamencos”  

_ nel 2014 “Hecho a mano” nel 2014 alla Manifattura Tabacchi di Rovereto

_ nel 2015 “Il Bel Paese”, spettacolo con la partecipazione di MIguel Angel Espino

_ nel 2015 Misa Flamenca presso Comune di Ala con la partecipazione di MIguel Angel Espino

_ nel 2016 “Flamenco”, spettacolo con la partecipazione di MIguel Angel Espino

_ nel 2016 Misa Flamenca a Peschiera del Garda, con la partecipazione di MIguel Angel Espino

– nel 2017 “En El cafe de Chinitas-Lorca”, regia insieme a Miguel Angel Espino dello spettacolo presentato a Rovereto l’8 giugno 2017 presso il teatro Zandonai e replicato ad Ancona l’11 giugno.

PARTECIPAZIONI

A dicembre 2007 è stata coreografa delle “Troiane”, spettacolo di teatro danza con la regia di Elena Marino .Con i ragazzi della Peña Andaluza risulta vincitrice del primo e secondo posto al Concorso di Lignano edizione 2008, 2009 e 2010.

In più occasioni ha condiviso il palcoscenico con Miguel Angel e con Angel Muñoz .

Viene invitata regolarmente, da sola o con le allieve, a manifestazioni culturali in Italia quali il Festival del Folklore di Staffolo (AN), l’Associazione “Amare Ravenna”, l’Associazione “Amsìcora” di Cagliari, la “Compagnia dell’Attimo” di Rovereto, “Teatrincorso” di Trento la Fondazione Lanari di Iesi. Tra gli ultimi appuntamenti in collaborazione con il Comune di Rovereto e il Comune di Trento vi sono stati il Capodanno il Piazza Fiera a Trento, il Festival degli artisti di strada di Rovereto, Halloween a Rovereto, la stagione teatrale 2008 del Comune di Rovereto con la replica di “Surrealismo Flamenco”. È stata più volte ospite di televisioni private, quali Telereggio, la trasmissione “Tamburo battente” (RA), RTTR. Ha collaborato con l’AIZO per lo spettacolo “Se non fossi nato zingaro” , replicato anche per Oriente Occidente , e ultimamente anche con “Pur DROM”.

E membro del direttivo di Trentino Danza e collabora con il CID (Centro Internazionale della Danza),con Trentino Danza Estate a Tesero in Val di Fiemme, con l’Associazione Alboreà di Padova e con il Let’s Dance di Reggio Emilia, con l’Ass. Zambramora di Ancona e col Balletto di Macerata.

Attualmente Insegna flamenco a Rovereto (TN), Trento,e Peschiera, e periodicamente organizza lezioni di flamenco per le scuole medie e superiori.